La sentenza di ripudio emanata dalla autorità religiosa straniera può essere riconosciuta in Italia?