Assegno divorzile. Dopo la sentenza 18287 dell’11 luglio 2018, con cui le Sezioni unite della Cassazione hanno sostanzialmente riformato l’interpretazione dei criteri per il riconoscimento dell’assegno divorzile e nella giurisprudenza della Suprema corte risulta definitivamente cancellato il criterio guida del tenore di vita goduto in costanza del matrimonio.